La Terra è sferica?

Grazie a un tweet di @liviagiacomini ho scoperto un bel post sul blog di Le Scienze a cura di Salvo Di Grazia. Nel post l’autore metteva in dubbio una delle teorie più accreditate della scienza: il fatto che la Terra abbia forma approssimativamente sferica (teorie è scritto in corsivo perché non si tratta di una teoria, ma di un fatto sperimentale).

Il post riporta tutta una serie di evidenze che negherebbero l’affermazione secondo la quale la Terra è sferica e ha scatenato, com’era facile prevedere, una lunga serie di commenti, alcuni dei quali farciti di insulti o allusioni sulle competenze o le idee politico-religiose dell’autore.

La seconda parte del post svela, a chi non lo aveva capito, il vero argomento della prima parte: l’autore, naturalmente, non crede affatto che la Terra sia piatta, ma finge, in modo più o meno evidente, di essere uno di coloro che, al contrario, lo credono sul serio, avanzandone gli stessi argomenti.

L’esperimento è interessante perché, come osserva l’autore nel secondo post, nessuno ha pensato di confutare scientificamente gli argomenti avanzati, ma è stato semplicemente coperto d’insulti. La cosa preoccupante è che questo accade spesso nei dibattiti che hanno come sfondo nozioni di carattere scientifico: se uno scienziato andasse in TV a sostenere che è meglio il nucleare del carbone, o che il riscaldamento globale non è colpa dell’uomo, o che la ricerca sulle cellule staminali non può portare allo sviluppo di cure sensate, i suoi argomenti non verrebbero contrastati su basi scientifiche, ma su basi del tutto diverse: ideologiche, politiche, religiose, etc..

Fermo restando che ognuno può avere le proprie convinzioni politiche, etiche, religiose e morali, queste non si dovrebbero confondere con il piano scientifico. Ciascuno può pensarla, dal punto di vista etico e morale, come crede. Ma non si dovrebbe cercare di cambiare il punto di vista altrui attraverso argomenti che suonano come scientifici, ma non lo sono.

Le persone non sono abituate a confrontarsi su temi di natura scientifica in modo scientifico. E questo è grave perché nel momento in cui ciascuno è chiamato a esprimersi politicamente sulla questione, essere ignoranti (nel senso etimologico del termine) in questo campo è pericolosissimo.

Va detto che la scienza non è la depositaria della Verità. Uno scienziato sa che ogni sua convinzione potrà, prima o poi, essere soggetta a revisioni più o meno profonde qualora si scoprissero nuovi fenomeni o nuove interpretazioni di fenomeni già noti di cui (di solito) si sa già poco. È successo molte volte in passato e succederà ancora.

Il modo giusto di affrontare il dibattito non consiste nell’insultare l’autore del blog o di affermare che è un cretino: lo si può pensare, ma non si può ritenere che il gridarlo con forza debba condurre gli altri a schierarsi con sé stessi. È una perdita di tempo e provoca soltanto l’inutile acuirsi di tensioni tra le fazioni. Se si vuole avere un atteggiamento serio si devono avanzare argomenti scientificamente sensati: bisogna spiegare perché e dove i ragionamenti proposti per dimostrare che la Terra è piatta sono sbagliati e come fare esperimenti che dimostrino il contrario; in alternativa si possono addurre controargomenti (se la Terra fosse piatta come si spiega, per esempio, il fatto che l’ora del giorno non è la stessa in tutti i punti della Terra nel medesimo istante?). Se non si ha la forza di convincere con solidi argomenti l’interlocutore, allora, a un certo punto, meglio tacere.

Un buon esercizio per tutti (me compreso) mi pare il seguente: leggete gli argomenti avanzati dai sostenitori della teoria della Terra piatta e smontateli con argomenti scientificamente fondati (che significa verificabili sperimentalmente).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...